Acquista

CATEGORIE:
NEWSLETTER
Il modo più semplice per ricevere i nostri contenuti e le nostre offerte 
 
      ISCRIVITI
Rivista GIDN
Giornale Italiano dei disturbi del Neurosviluppo
"CODICE ETICO"



 
Facebook
 
Link Amici



 

Bambini, adulti, anziani e ritardo mentale
Progetti per la continuità educativa








Autore: Lucio Cottini
Editore: Vannini Editoria Scientifica
Pagine: 296
Anno: 2003
code: 9788886430838


Qual è il grado di integrazione della persona con handicap mentale in Italia?
Questo libro vuole dare una chiara risposta a questa fondamentale domanda, attraverso la presentazione di testimonianze che percorrono tutto l’arco di vita della persona.
Sotto gli occhi del lettore scorrono così le varie fasi della vita e dell’integrazione dell’individuo: dai primi anni (0-3) – intervento educativo precoce – caratterizzati purtroppo dall’assoluta assenza di interventi di stimolazione precoce, al periodo dell’integrazione nella scuola dell’obbligo, denso di esperienze significative ma anche di carenze e disagi.
Lo sguardo si sofferma poi sulle iniziative della scuola superiore, ancora troppo recenti per poterne dare una valutazione significativa, ma appare comunque significativa e importante in particolare per gli allievi con disabilità cognitiva di lieve entità. Negli interventi della scuola professionale e dei centri socioeducativi emerge una organizzazione assai variegata nelle diverse realtà nazionali.
Anche le problematiche dell’età adulta trovano il loro adeguato spazio di riflessioni e di valutazioni, soprattutto in relazione ai servizi socio-sanitari ed assistenziali.
Il libro costituisce pertanto un interessante spaccato di vita della persona disabile, affrontato con attenzione, sensibilità e scrupolo metodologico. L’intento è di indicare operativamente alcuni itinerari percorribili, presentando una serie di esperienze che hanno riguardato persone in situazione di handicap mentale di diversa età e gravità.
Educatori, psicologi e operatori possono ritrovare in queste pagine non solo riflessioni e testimonianze, ma anche stimoli concreti al loro agire quotidiano.






Disabilità Intellettive