Acquista

NEWSLETTER
Il modo più semplice per ricevere i nostri contenuti e le nostre offerte 
 
      ISCRIVITI
Rivista GIDN
Giornale Italiano dei disturbi del Neurosviluppo
"CODICE ETICO"



 
Facebook
 
Link Amici



 

Categorie

ICF - Classificazione internazionale delle disabilità

La Classificazione internazionale delle disabilità, del funzionamento e della salute. Vediamo i fattori analizzati.


L'ICF (International Classification of Functioning)è la classificazione internazionale del funzionamento, della disabilità e della salute. É suddivisa in due grandi parti: funzionamento e disabilità e fattori contestuali.
FUNZIONAMENTO E DISABILITA': in questa sezione viene analizzato il corpo (funzioni del sistema corporeo e strutture corporee) e le attività e la partecipazione (funzionamento individuale e sociale).
FATTORI CONTESTUALI: in questa sezione vengono analizzati i fattori ambientali (dell'ambiente più vicino alla persona e quello generale) e i fattori personali.
Come funziona la classificazione internazionale delle disabilità? Le componenti sopra elencate vengono rilevate attraverso dei qualificatori, dei codici numerici che identificano l'estensione o la gravità che comporta la disabilità.

La classificazione internazionale della disabilità ICF ha apportato delle variazioni importanti per quanto riguarda i termini concettuali, linguistici e di contenuto rispetto alla precedente ICIDH (International Classification of Impairment, Disabilities and Handicaps). Il termine disabilità viene sostituito con Attività (esecuzione di un compito) e il termine Handicap con Partecipazione (coinvolgimento in una situazione di vita). La classificazione internazionale delle disabilità definisce le limitazioni nelle Attività e le restrizioni nella Partecipazione. Questa classificazione avviene per tutte le aree della vita, sensoriali (udito, vista, tatto etc.), sociali, civili e di comunità.
 







01/07/2014 07:00:00